Contatti

Progetto scuole

L’ASSOCIAZIONE

Focus_2 è un’associazione culturale teatrale senza scopo di lucro, di recente formazione, con sede a Roma (Italia) in Viale Marconi.

L’Associazione persegue finalità culturali al fine di promuovere il linguaggio teatrale con finalità educative e per il raggiungimento dei suoi scopi, l’Associazione:

  • realizza spettacoli teatrali a livello professionale

  • realizza progetti didattici (laboratori, seminari, workshop) nelle scuole di ogni ordine e grado, promuove eventi artistici, attività ricreative

  • propone attività di carattere socio-culturale al fine di diffondere l’informazione relativa alle attività teatrali, performative e artistiche organizzate sul territorio di Roma, tentando di ampliare l’utenza di questo genere d’intrattenimento, attraverso la ricerca, lo studio e il dibattito su queste problematiche.

  • collabora con altre Associazioni di stampo musicale e artistico per promuovere e sostenere progetti di scambio.

OBIETTIVI E AREE TEMATICHE D’INTERVENTO (relativi ai laboratori)

L’obiettivo principale dei nostri laboratori è quello di dare ai bambini e giovani la concreta possibilità di scoprire il linguaggio creativo di cui ogni persona è dotata, attraverso i più semplici e intuitivi strumenti dell’espressività (voce, movimento e relazione con l’altro).

Uno degli aspetti che ci proponiamo è infatti quello di dimostrare come le regole vigenti sul palco non siano altro che le basi per una corretta e stimolante comunicazione con l’altro nella vita quotidiana: la capacità di ascolto, il rispetto dei/dei partner , il linguaggio non verbale e l’apertura dei propri canali di comunicazione, messa in discussione dei propri codici comportamentali.

Per questi motivi riteniamo particolarmente indicato un percorso teatrale ed espressivo di base per creare o favorire nella classe situazioni di benessere, di ascolto e rispetto per i compagni.

PROGETTO N.1

I CINQUE SENSI

a chi è rivolto:

Il laboratorio è rivolto a classi di scuola elementari (secondo ciclo), medie e ai loro insegnanti

parole chiave: percezione, ascolto, rispetto, volontà.

obiettivi:

  • attraverso la pratica dei lineamenti di base dell’espressività teatrale vi è la decostruzione di quelli che sono i codici comportamentali consolidati e le dinamiche di gruppo della classe, al fine di fornire la possibilità a ognuno di ri-presentarsi alla fine del ciclo di incontri con una consapevolezza personale nuova

  • vivere insieme un’esperienza, condividerne i momenti e scoprire gli strumenti con cui sviluppare la propria creatività a partire dall’utilizzo di tutti i 5 sensi come motore per la relazione, svincolandosi dalla parola come unico e finale mezzo di comunicazione

  • stimolare il sistema della percezione e coinvolgere le facoltà sensoriali per approfondire la conoscenza dell’ambiente circostante.

  • acquisire la consapevolezza delle potenzialità comunicative e creative del movimento e della voce (strumenti base dell’attore)

  • sperimentare rapporti interpersonali, sviluppare la sensibilità nell’ascolto dell’altro scoprendo modalità diverse di relazione e di controllo della propria emotività

Metodologia

con gli insegnanti

1 incontro, preliminare al lavoro sulla classe, di 2 ore formativo di approfondimento sui contenuti del progetto e sullo svolgimento del percorso stesso.

con le classi:

L’attività si svolgerà per un totale di 5 incontri da 2 moduli orari ciascuno (oppure 10 incontri da 1 modulo orario)

A partire dalla lettura performativa (animata) di vari testi della letteratura sul tema di tutti i 5 sensi ( da Josè Saramago a Gianni Rodari) e di un testo teatrale per bambini e ragazzi della Compagnia Buio/Luce verrà chiesto ai bambini di elaborare la comprensione della lettura attraverso l’improvvisazione teatrale e la resa mimica.

I bambini verranno stimolati al lavoro creativo personale e in piccoli gruppi, tramite giochi teatrali di base tentando di focalizzare l’attenzione ad ogni incontro su un senso diverso.

E’ previsto l’utilizzo della musica e del movimento a corpo libero, per trovare nuovi approcci allo spazio.

Sono previste varie attività che si differenziano anche in base all’utenza ma il cui fine è sviluppare l’ascolto del proprio stare nello spazio in relazione al gruppo, all’interno quindi di assolute dinamiche di rispetto del proprio e altrui lavoro.

Costi

40 euro a lezione ( 2 moduli orari)

Referente organizzativo

Eleonora Gusmano

docenti

Eleonora Gusmano

Ania Rizzi Bogdan

Associazione

Focus_2

viale Marconi

Roma

340/1460377

PROGETTO N.2

IL SOGNO

a chi è rivolto: Il laboratorio è rivolto a classi di scuola elementari (secondo ciclo), medie e ai loro insegnanti

parole chiave: sogno, immaginazione, colore, suono, personalità

obiettivi:

  • attraverso la pratica dei lineamenti di base dell’espressività teatrale vi è la decostruzione di quelli che sono i codici comportamentali consolidati e le dinamiche di gruppo della classe, al fine di fornire la possibilità a ognuno di ri-presentarsi alla fine del ciclo di incontri con una consapevolezza personale nuova attraverso una performance costruita durante il laboratorio.

  • vivere insieme un’esperienza, condividerne i momenti con i compagni e scoprire gli strumenti con cui sviluppare la propria creatività, svincolandosi dalla parola come unico e finale mezzo di comunicazione, cercando di costruire il proprio sogno ideale, dotato di un colore, una musica, una storia

  • stimolare il sistema della percezione e coinvolgere le facoltà sensoriali per approfondire la conoscenza dell’ambiente circostante

  • sperimentare rapporti interpersonali, sviluppare la sensibilità nell’ascolto dell’altro scoprendo modalità diverse di relazione e di controllo e utilizzo della propria emotività

Metodologia:

con gli insegnanti

1 incontro, preliminare al lavoro sulla classe, di 2 ore formativo di approfondimento sui contenuti del progetto e sullo svolgimento del percorso stesso.

con le classi

L’attività si svolgerà per un totale di 10 incontri da 2 moduli orari ciascuno al termine dei quali è prevista una performance/spettacolo.

E’ l’Ora delle Ombre e per le strade della città si aggira il GGG che acchiappa i sogni al volo con una rete da farfalle, e poi soffia con una tromba i sogni più belli nelle camere da letto dei bambini.

(da Rohal Dall, il GGG)

Qual’è il sogno più bello ? Qual’è la sua forma? Il suo colore? Come si muove? Cosa può accadere in un sogno?

Prendendo spunto, per l’esercizio della nostra fantasia, dal grande classico della letteratura per ragazzi di Rohal Dall, nel corso dei 10 incontri i bambini saranno accompagnati nella creazione (o personle o a piccoli gruppi) del loro personale sogno.

Il laboratorio si articolerà in 3 momenti:

1 presa di coscienza degli strumenti base dell’attore (uso del corpo in movimento, importanza del gesto, uso della voce e delle possibili vocalità) attraverso improvisazioni teatrali, movimento sulla musica, uso dello spazio in relazione alla lettura del GGG. (testo di riferimento). Fine della prima fase con la costruzione dei gruppi o lavoro del singolo bambino.

2 interrelazione dei principali strumenti dell’attore con i primi elementi di drammaturgia legati alla scoperta della propria valvola creativa. Dare un nome, un colore, una musica al proprio sogno, disegnarlo e creare una trama (verbale o no)

3montare una performance che riassuma e verifichi il percorso compiuto, per un eventuale spettacolo da presentare alla fine del laboratorio.

E’ consigliabile concordare una lezione (o due) in compresenza con docente di italiano e/o educazione artistica per sviluppare la tematica del sogno nelle diverse discipline.

Costi

40 euro a lezione ( 2 moduli orari)

possibile lezione con musicista dal vivo con cui bambini possono lavorare ( integrazione economica da concordare)

Referente organizzativo

Eleonora Gusmano

docenti

Eleonora Gusmano

Ania Rizzi Bogdan

Associazione

Focus_2

viale Marconi

Roma

340/1460377