Contatti

Laboratorio – Cecità, o sulla vista

Il workshop sara’ strutturato in due parti, una prima fase legata al rilassamento mentale e fisico e breve training di base per aprire lo strumento dell’attore, per attivare la propria creativita’ e percezione del fuori da se’.

In relazione agli argomenti di studio di cui la compagnia si sta occupando, proponiamo poi una specifica fase di lavoro legata al tema della vista e quindi della cecità, in senso ampio. Tramite l’ausilio degli strumenti appresi nella prima fase dai partecipanti, e con l’integrazione di questi con stimoli esterni proponiamo uno studio della vista e quindi della non vista, in senso letterale ( percezione del mondo tramite gli altri 4 sensi, l’osservazione silenziosa, l’altro da me), metaforico (ciò che siamo o non siamo abituati ad essere a osservare e proporre all’altro, cio’ che vogliamo o non vogliamo vedere nelle situazioni), simbolico ( riferimenti al romanzo Cecità di Josè Saramago).

Proporremo quindi l’analisi dell’inizio del romanzo, l’estrapolazione di alcune parole chiave, in quanto maggiormente consone ad un loro uso in senso teatrale e inerenti al tema di studio, e la messo in atto di queste tramite l’ausilio di immagini proposte e di musiche. Da queste parole inizialmente su carta ogni attore o gruppo ( a seconda del numero dei partecipanti) creera’ una piccolissima partitura fisica, che rappresenti il suo contributo personale alla ricerca, grazie all’uso del suo immaginario e della sua personale capacita’ di vedere.